top of page
Facebook Cover Photo.png
  • Immagine del redattoreAlessia Bronico

Commento a "Bestia di gioia" di Mariangela Gualtieri

Mariangela Gualtieri è poeta, attrice e drammaturga, fondatrice del teatro Valdoca insieme al regista Cesare Ronconi. La sua è anche una poesia scritta per essere messa in scena, nasce anche per il teatro, appunto, è esercizio di oralità. La parola di Gualtieri è evocativa e densa di ritmo, ma Bestia di gioia è tra le poche delle sue raccolte a nascere come poesia tout court, senza altro destino che essere tale. Bestia nel titolo rimanda all’istintività e la gioia, aggettivo quasi dissonante, apre alla possibilità di buono, al buono che sempre Gualtieri riesce a trovare nel mondo. Gioia di abbandonarsi alla libertà, di allontanarsi dal sentiero tracciato, da ciò che crediamo di conoscere.



Mariangela Gulatieri, Bestia di gioia, Alma Poesia, Copertina

Se questo è amore, mi dico. Ma sì,

questo è l’amore che conosciamo. Ora.

Amore appiccicato, che incolla

quel poco di ala modesta sulla schiena.

Amore legato. In cui si ripete la solfa

del tu e dell’io. Non siamo capaci

di essere insieme acqua e moto,

sale e onda, unica impresa spettacolare.

Come il mare laggiù, lo vedi?

 

da Bestia di gioia (Einaudi, 2010)

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page