• Alessandra Corbetta

Lockdown, Rete e Poesia

L’esperienza del lockdown, che ha segnato tutti noi come singoli e come comunità, ha portato a rivalutare e a usare con maggiore frequenza e, in taluni casi, competenza alcuni strumenti già da tempo messi a disposizione dai social network; dirette, stories, streaming sono diventati veri e propri appigli all’interno di una quotidianità completamente stravolta, nella quale è stato indispensabile mantenere attivo il dinamismo relazionale e culturale.

Anche in riferimento all’ambito poetico sono sorte diverse iniziative che, coniugando contingenza, affordance dei media e valore del verso, hanno provato a costruire un ponte di ricongiungimento tra un prima, sempre più lontano, e un dopo, ancora tutto da modellare.

Alma Poesia ha scelto di segnalare due progetti, legati a questa situazione così impattante dei mesi scorsi, per rendere testimonianza della capacità prolifera del connubio Poesia e Rete, quando ben amalgamato, e dell’attenzione costante, da parte di chi opera all’interno del contesto poetico, agli andamenti sociali in tutte le loro declinazioni.

Le due iniziative

Con-tatto è un’antologia, nata da un’idea di Anna Martinenghi con il supporto di Giorgia Ferrari e Chiara Nobilia, che raccoglie poesie, racconti e disegni realizzati proprio durante il periodo del lockdown. Martinenghi, in quei mesi, ha aperto una call dalla sua pagina Facebook per chiunque volesse contribuire, con una sua creazione, a questo progetto. Dice Martinenghi: “Il contatto è avvenuto da ogni parte d’Italia e non solo, manifestazione spontanea e gratuita del bisogno di mantenere una vicinanza nella lontananza e di raccontare e raccontarsi in una situazione imprevista ed eccezionale, tenendo occhi e cuore attenti e vigili sul presente. Ciascuno ha acceso una luce nei giorni di buio, reagendo con la propria sensibilità e la propria fragile ma indistruttibile umanità”.

Ora Con-tatto è distribuita su Amazon, in ebook e in formato cartaceo, e il ricavato derivante dalla sua vendita viene interamente devoluto ai reparti di terapia intensiva degli ospedali di Crema e di Cremona.


Paolo Gambi ha raccolto nell’antologia …E tu puoi contribuire con un verso le poesie lette da decine di persone nelle dirette del suo profilo Instagram durante i mesi del lockdown; il titolo fa eco alle parole del grande poeta statunitense Walt Whitman: «il potente spettacolo continua e tu puoi contribuire con un verso». Racconta Paolo: “Si è creata un'intimità. Alcune persone molto assidue sono diventate una sorta di apparato critico alle poesie che venivano lette. Molte altre sono state battezzate alla lettura in diretta Instagram proprio durante questa esperienza. Si è creata una vera e propria rete poetica. All'inizio erano una ventina, poi una cinquantina, poi un centinaio, poi qualche centinaio. Una sera sono arrivate a essere addirittura duemilaquattrocento. C'era di tutto, in questo bellissimo gruppo: diciottenni e persone adulte, da ogni parte d’Italia e con professioni molto diverse tra loro. Veramente un arcobaleno di storie, tutte unite intimamente grazie alla poesia”.

All’iniziativa di Gambi hanno aderito anche alcuni nomi affermati del panorama poetico contemporaneo, tra i quali Maria Grazia Calandrone, Luigia Sorrentino, Davide Rondoni, Christian Sinicco; è apparso anche lo scrittore Diego Galdino.

L’antologia è acquistabile su Amazon è ha ottenuto, appena uscita, un grande riscontro da parte dei lettori.



76 visualizzazioni

Alma Poesia © 2019

Founder: Alessandra Corbetta