Facebook Cover Photo.png
  • Federica Ziarelli

Novità editoriale: "La quasi notte" di Francesca Serragnoli

Federica Ziarelli seleziona, su invito di Alma Poesia, alcuni testi tratti dalla nuova raccolta di Francesca Serragnoli La quasi notte (MC Editore), uscita ufficialmente lo scorso ottobre.


Anche i piccoli dolori scuciono lo sguardo

escono fili sottilissimi

la vergogna di essere tristi


si staccheranno da soli, mezzo seccati

vedrai gli occhi più piccoli, marroni

al centro una goccia

oscilla e non cade

rimane lì tutta la vita.


*


Quando ero bambina

aprivo la finestra

sporgevo

volevo essere la rosa di qualcuno.

Nell’incavo dell’occhio l’acqua

intingi il dito, dicevano

portalo alla fronte

il triciclo della croce.

Un giorno da questa finestra

cadrà la mia vita

un tonfo lieve di palpebre

la bocca aperta

come alla prima comunione.


*


Dicono che la quasi notte

abbia tempo di fissarti

prima che gli stormi avvolgano l'aria

scoprano un décolleté nudo

l'ora senza foulard

il primo amore

il viso di lei un fiore

che la vita stessa

non riesce a strappare.


*


Ci sono vite magiche

vestite d’impermeabile nero

capelli a riporto

orfane di cene

di bicchieri che cozzano


(non è maleodorante pietà come stile di vita)

in quei monotoni passi che vanno all’altare

quella moneta in bocca, caritas

l’uomo tranquillo che gli pende l’occhio a terra

come ramo vivo al peso del suo frutto

in quella scia ospitale, in quel carro

quante disperazioni sono salite

la misericordia dell’uomo di niente

l’uomo che ti volti ed è lì

seduto sulla panchina.


*


Perché non desiderare

che le cose belle rimangano,

che la farfalla non cada

di sera obliqua sul fiore

o la sera cada sulla farfalla

come una tegola spezzata.


Francesca Serragnoli (Bologna 1972) si è laureata in Lettere Moderne e in Scienze Religiose. Ha pubblicato le raccolte Il fianco dove appoggiare un figlio (Bologna 2003, nuova ed. Raffaelli Ed. 2012), Il rubino del martedì (Raffaelli Ed. 2010) e Aprile di là (LietoColle – collana Pordenonelegge, 2016), La quasi notte (MC, Milano, 2020). E’ stata tradotta in varie lingue, suoi testi sono apparsi in varie antologie estere e in volume in Argentina, Spagna e in Romania.

107 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti