Facebook Cover Photo.png
  • Alessia Bronico

Novità editoriale: "Tu sei bellezza" di Federica Ziarelli

Proponiamo alcune poesie tratte dalla nuova opera di Federica Ziarelli Tu sei bellezza (Terra d'ulivi, 2022), con postfazione di Alessandra Corbetta.





Poesia


Sebbene tu metà uccello come Peter

non puoi arrestare il pianto di tutti i cieli

non arrivi fin lassù

orfana di carne

tua vera madre è la parola:

nei giardini di Kensington

t’ha trovata con un fiore in bocca.


Eri sola nella tua sghemba infanzia

ben nascosta la disperazione

un paralume scrivevi tra l’erba

rosso dei baci mai ricevuti

d’un tratto papaveri avverati.


*


A quest’ora ci si potrebbe allucinare

con ogni cosa

la bocca del camino

un ghigno

se non fosse che con lei

ho dato a tutto un sorriso

acque di canto al minimo schiarirsi

abbastanza per sapere che

dentro il buio

un balconcino dà sull’oceano.

Una ragazzina, ora avrà quarant’anni

il viso solcato

è una semina di peonie.


*


A Tasha Tudor


Precipitavo nell’aria come una nuvola

bianca mi ricordava il colore del sorbetto al limone

nei bar a gelare la lingua

che non si poteva parlare per minuti.


Un minuto dopo

nella mia casa atterrata

il bosco le marmellate.


Sono stata lì

ci sarò

annaffiatoio verde

i piedi ficcati nel crepuscolo d’oro.


Pazienza di Dio

il tempo ha atteso i miei sogni sulla soglia

e ben arrivata, vecchia

mentre la mia allegria sdentata

cancellava le attese

rideva a precipizio sui tulipani.


*


Concentrati sul peso del rimanente

che non ha accettato caramelle dagli sconosciuti

l’illusione di bontà.

Porta in bocca un sapore più amaro

gli spinaci di Braccio di Ferro

- ricordi? -

balzavano il suo amore

oltre il campo delle nuvole.


Federica Ziarelli nata a Perugia il 25 luglio del 1980, ha esordito con il romanzo di formazione “Sono venuto a portare il fuoco”(Porzi editoriali, 2010). Nella primavera del 2016, pubblica “Aspettando l’aurora”, una raccolta di poesie e di racconti a sfondo mitologico (Midgard edizioni) e nel medesimo anno, la silloge poetica “Gli occhi dei fiori”con la quale si avvale del premio “Midgard poesia.” Nel 2019 è coautrice insieme alla poeta Nicoletta Nuzzo e alla scrittrice e poeta Silvana Sonno, del saggio sulla poetica femminile umbra “Un’oscura capacità di volo” (Era Nuova edizioni) opera vincitrice del Premio internazionale di scrittura al femminile “Il Paese delle donne, 2020.” È del novembre 2019 la raccolta di poesie “In erba” (Terra d’ulivi edizioni) che riceverà anteprime editoriali e recensioni su importanti testate giornalistiche e cartacee online come “Atelier”, “Clandestino”, “Alma Poesia”, L’estroVerso, Carteggi letterari, Menabò. Sue poesie sono state tradotte in lingua spagnola da Antonio Nazzaro per il Centro cultural “Tina Modotti”, da Mario Pera per “Vallejo and Company”, da Marisol Bohorquez per “Vuela Palabra, e in lingua inglese da Julia Anastasia Pelosi Thorpe” per “Journal of Italian Translation.” In occasione del concorso letterario “Dimmi l’amore” organizzato dal Centro di poesia contemporanea di Bologna, vince il premio con una poesia contenuta all’interno della sua ultima silloge “Tu sei bellezza”(Terra d’ulivi, 2022). Dall’ottobre 2020 è socio fondatore dell’associazione culturale “Spazio Humanities” presieduta da Maria Borio e che organizza il festival letterario PoesiaEuropa. Coordina per “Spazio Humanities” in collaborazione con “Umbrò Cultura”, eventi online per promuovere giovani esordienti e opere di importanti poeti e scrittori, tra cui Umberto Piersanti, Giovanna Rosadini, Ida Travi, Italo Testa.

55 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti